Vocabolario

Alpeggio

Nel mondo di oggi, in cui si va alla ricerca delle cose genuine e fatte bene, la parola “alpeggio” è diventata sinonimo di qualità. E allora via a sottolineare che quel dato prodotto è fatto con latte d’alpeggio, perché alpeggio equivale a buono. Ma quanti effettivamente conoscono il significato della parola?

Chiaro il richiamo alle Alpi e alla montagna, alpeggio vuol dire allevamento del bestiame in alta montagna (da un minimo di 800-1000 metri a un massimo di 2300-2500 metri), in uno specifico periodo dell’anno, che va da maggio inoltrato a metà settembre, ma che può subire leggere variazioni in base all’altitudine, al tipo di animale, all’esposizione, alla vegetazione dei pascoli.

L’alpeggio viene praticato nelle regioni delle Alpi, ma anche in quelle appenniniche. Può interessare varie tipologie di animale: più comunemente i bovini, ma anche caprini, ovini, equini e suini.

Da qui quindi il latte, il formaggio e il burro d’alpeggio.

 

Condividi:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.