News - Secondi

Arrosto di vitello o anguria affumicata?

Ma quant’è buono un bel taglio di vitello da fare arrosto, con la sua crosta ben colorita fuori e la succosità all’interno? Si, proprio come quello in copertina. O no?

Mi credereste se vi dicessi che si tratta di anguria affumicata e non di carne? E’ proprio così. E’ una trasfigurazione della realtà lanciata negli Stati Uniti, una americanata, come direbbero le vecchie generazioni in tono dispregiativo.

Tutto nasce dall’inventiva dello chef del Duck’s Eatery, ristorante nell’East Village di New York. L’alternativa vegetariana al classico roastbeef prevede una asciugatura lunga 6 giorni, una affumicatura di 8 ore e il passaggio finale in padella. Un lavoraccio che si ritrova poi nel conto: ci vogliono 75 dollari per assaggiarlo.

Da qui tutti i siti melonari e  fruttariani hanno ripreso l’idea, fornendone della varianti più disinvolte. Quella che va per la maggiore prevede una marinatura in olio d’oliva aromatizzato con delle erbe e una successiva cottura in padella con un pò della sua marinatura. Più nello specifico, volendo provare a realizzarla, servirà:

  • 1 anguria piccola
  • olio extra vergine d’oliva
  • pepe nero in grani macinato al momento
  • erbe miste (rosmarino, timo, maggiorana)
  • sale

Sbucciate il melone. Tritate le erbe e unitele al sale, il pepe nero macinato fresco e 4 cucchiai d’olio. Mescolare e cospargere il melone con il composto così ottenuto, avendo cura di massaggiare la superficie per alcuni minuti. Portare il forno a 70 gradi e disporre il melone sulla griglia con una pirofila sotto, che raccoglierà i liquidi che verranno persi durante questa fase.

Saranno necessarie almeno 3 ore. Dopo averlo fatto raffreddare, si provvederà alla rosolatura in padella con un filo d’olio per ottenere l’effetto croccante, anche un pò sbruciacchiato, tipico dell’arrosto. Irrorate infine con un po’ del liquido sgrondato dal frutto durante la permanenza in forno e tagliatelo a fette spesse, come fosse un succulento filetto di bovino.

 

 

Condividi:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.