Primi - Ricette

Vellutata di zucca, nduja e crostini di pane

    preparazione: 15 min     /     cottura: 20 min     /     pronto in: 35 min
4 porzioni

Ingredienti

- zucca 1 kg
- cipolla bianca 1/2
- rosmarino 1 rametto
- nduja 100 gr.
- pane casereccio 200 gr.
- brodo vegetale 200 gr.
- olio evo

Preparazione

La vellutata di zucca è un piatto tipico dell’autunno. E’ molto versatile, visto che ci si può anche condire della pasta, utilizzarla su un crostino e altre mille cose, e poi il colore è stupendo. In questa versione niente panna.

Tagliamo la cipolla a fettine sottili, che faremo rosolare per un paio di minuti con 3 cucchiai di olio. Aggiungiamo il rosmarino e la zucca, privata della buccia e tagliata a fette regolari di 1 cm. Potete anche tagliarla un po’ più spessa. L’importante è che le fette siano regolari per avere una cottura omogenea. Dopo 3 minuti a fiamma vivace, versiamo il brodo, abbassiamo la fiamma e, con il coperchio, lasciamo cuocere per 15 minuti.

Trascorso il tempo necessario, frulliamo in un mixer, dopo aver eliminato il rametto di rosmarino, pur lasciando qualche ago che si è staccato durante la cottura. Mentre frulliamo, aggiungiamo un cucchiaio di olio a filo. Verifichiamo la consistenza. Se si vuole più liquida, basta aggiungere un po’ di brodo. Aggiustiamo di sale e teniamo da parte.

Nel frattempo avremo tagliato a cubetti il pane casereccio, che facciamo abbrustolire in una padella con un filo d’olio, un pizzico di sale e qualche ago di rosmarino per 4-5 minuti a fiamma media.

Serviamo in un piatto fondo la vellutata ben calda, rifiniamo con alcuni spuntoni di nduja e i crostini ben dorati. E’ importante che la vellutata sia calda, affinché il suino si sciolga leggermente. Noi abbiamo trovato la nduja in versione sacchetto da pasticceria, che è comoda e coreografica.

 

Condividi:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.